Safet Zec, OBJEMI in EXODUS / ABBRACCI ed EXODUS

Slike / Dipinti
26. 3.–30. 6. 2021

Piran: Gledališče Tartini Piran, krstilnica Janeza Krstnika, cerkve Marije Zdravja, sv. Petra, sv. Roka in sv. Marije Tolažnice, Tartinijeva hiša
Portorož: Kamnita dvorana Monforta

Od konca marca bodo na osmih prizoriščih na ogled slike iz ciklov Objemi in Exodus mojstra Safeta Zeca, ki bo hkrati doslej tudi njegova največja samostojna razstava v Sloveniji. Zec je oba cikla ustvarjal zadnjih 20 let, navdahnjen z globokim spoštovanjem do sočasnih tragičnih dogajanj, zlasti do  tragedije v Srebrenici, do žalostne ljubezenske zgodbe Boška in Admire (imenujejo ju sarajevska Romeo in Julija) in do sodobne globalne migrantske problematike s poudarkom na otrocih kot najbolj nedolžnih žrtev. Razstavo spremlja večjezični katalog z zapisi Giandomenica Romanellija in Nives Marvin, oblikovala ga je Hana Zec.

Organizatorji: Obalne galerije Piran, TA Maona, Društvo »Prijatelji zakladov sv. Jurija«
Soorganizatorji: Občina Piran, Skupnost Italijanov Giuseppe Tartini, Župnija Piran, Avditorij Portorož, Turistično združenje Portorož.

Safet Zec (1943, Rogatica, BiH) je diplomiral in končal slikarsko specialko na beograjski akademiji in je bil že v osemdesetih letih uveljavljen tudi v tujini. Leta 1992 se je zaradi vojne preselil iz Sarajeva v Videm (Udine) in kasneje v Benetke. Ves ta čas ustvarja slike in grafike, ki jih je  predstavil na več kot sto razstavah v Evropi in ZDA ter je prejel številne nagrade (med drugimi leta 2007 Orden za umetnost in književnost Republike Francije in naziv Vitez umetnosti).

Glede na trenutne razmere v zvezi z ukrepi obvladovanja epidemije covid-19 bomo javnosti pravočasno sporočali datume spremljajočih dogodkov.

Kontakt: Nives Marvin 041 630 689, Polona Senčar 031 630 680

Pirano: Teatro Tartini Pirano, Battistero di San Giovanni Battista, chiese della Madonna della Salute, di San Pietro, di San Rocco e della Madonna della Consolazione, Casa Tartini
Portorose: ex magazzino di sale Monfort

 

Exodus – Barka (poliptih), 2017, tempera na papirju in platnu, 340 x 1100 cm (detajl)

A partire dalla fine del mese di marzo otto spazi espositivi accoglieranno i dipinti del Maestro Safet Zec tratti dai cicli Abbracci ed Exodus, dando così forma alla sua più grande personale mai allestita in Slovenia. I due cicli sono frutto degli ultimi vent’anni di lavoro di Safet Zec, artista che nutre un profondo rispetto per le tragedie del nostro tempo e in particolare per quella di Srebrenica, da cui anche la triste storia d’amore di Boško e Admira (i Romeo e Giulietta di Sarajevo, come vengono chiamati) e l’attuale emergenza globale dei migranti, non senza un particolare accento sui bambini quali vittime innocenti. La mostra è accompagnata da un catalogo plurilingue con contributi di Giandomenico Romanelli e progetto grafico a cura di Hana Zec.

Organizzatori:Gallerie costiere Pirano, Agenzia turistica Maona Pirano, Associazione “Amici dei tesori di San Giorgio” Pirano
In collaborazione con: Comune di Pirano, Comunità degli Italiani “Giuseppe Tartini” di Pirano, Parrocchia di Pirano, Auditorium di Portorose, Ente per il turismo di Portorose

Dopo aver concluso gli studi universitari ed essersi specializzato in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Belgrado, Safet Zec (nato a Rogatica, Bosnia-Erzegovina, nel 1943) si rivelò già negli anni Ottanta un artista affermato anche a livello internazionale. La guerra volle che nel 1992 lasciasse Sarajevo per trasferirsi a Udine e, più tardi, a Venezia. In tutti questi anni si è dedicato alla produzione creativa, realizzando dipinti e grafiche da lui esposti in Europa e negli Stati Uniti nell’ambito di oltre un centinaio di mostre, anche ricevendo numerosi premi (tra cui, nel 2007, la nomina a Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere della Repubblica Francese). 

Viste le attuali circostanze dovute alle misure di contenimento per contrastare l’epidemia da Covid-19, il pubblico sarà informato in tempo utile riguardo al calendario degli eventi collaterali. 

Contatti: Nives Marvin. 041 630 689, Polona Senčar 031 630 680

 

Did you like this? Share it!